Home Page by K2 Home Page by JSN PageBuilder

IN PRIMO PIANO

prev next

Sostenibilità energetica: Italia bocciata - da Behind Energy

Sostenibilità energetica: Italia bocciata | Behind Energy

Italia nelle retrovie in tema di sostenibilità, anche da un punto di vista energetico. Una transizione troppo lenta alle fonti rinnovabili rispetto all’accordo di Parigi, alta mortalità a causa dell’inquinamento atmosferico nei centri urbani, elevato degrado ambientale soprattutto in alcune aree del Paese e tutte le specie ittiche a rischio. Ma non solo, ci sono anche oltre 4,5 milioni di poveri assoluti, un tasso di occupazione femminile inferiore al 50 per cento; investimenti in ricerca e sviluppo di poco superiori all’1 per cento del Pil e un rapporto tra ricchi e poveri tra i più squilibrati dell’area Ocse; per non parlare delle significative disuguaglianze di genere e un’inaccettabile violenza sulle donne. Sono solo alcuni dati della lista nera della sostenibilità emersa dal rapporto dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (Asvis) su “L’Italia e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile”, prima analisi della situazione dell’Italia rispetto ai 17 obiettivi e 169 target dell’Agenda 2030.

In materia di energia, secondo il rapporto, il nostro Paese ha ancora parecchia strada da fare, sia in termini di sviluppo delle rinnovabili si in termini di incremento dell’efficienza energetica.

Manca una strategia energetica nazionale sostenibile

Non si può più aspettare, se si vogliono raggiungere gli obiettivi di sostenibilità energetica. L’Italia deve varare una nuova strategia energetica nazionale sostenibile, con un orizzonte operativo al 2030 che delinei la trasformazione del sistema energetico nazionale, della rete di distribuzione dell’energia elettrica e dei diversi settori coinvolti. È la raccomandazione di Asvis secondo cui ci dovrebbe essere un percorso definito con delle “tappe di avvicinamento definite al 2020 e al 2025, e indicazioni strategiche al 2050”.

La mancanza di una chiara linea di sviluppo per il futuro energetico dell’Italia è tra le cause principali delle inefficienze che caratterizzano il sistema attuale: al contrario, un quadro certo di medio-lungo periodo, con una strategia definita, permetterebbe di definire strumenti di regolamentazione efficienti e darebbe nuova fiducia a coloro che investono nelle tecnologie e soluzioni energetiche, ma anche al sistema del credito.

Avere una strategia energetica nazionale sostenibile permetterebbe di agire anche sui cambiamenti climatici (obiettivo 13 dell’Agenda). Se tutti i settori economici mettessero in atto misure di efficientamento energetico e di promozione delle fonti rinnovabili si potrebbe avere una drastica riduzione delle emissioni di gas serra.

Per raggiungere questi risultati è però necessaria una revisione della fiscalità e delle politiche di incentivazione in chiave ecologica: senza nessun aumento del gettito fiscale dovrà diventare conveniente investire in tecnologie e realizzare interventi a basse emissioni di carbonio.

Fonte: Lifegate

Data: Ottobre 2016

 

 

Il futuro dell’energia rinnovabile

Mentre il mondo sta diventando sempre più consapevole degli effetti del cambiamento climatico, le nostre fonti di energia sono sottoposte ad un minuzioso controllo. I governi stanno lottando per diventare meno dipendenti dai combustibili fossili che tradizionalmente hanno alimentato la nostra crescita economica. Ma quali saranno le fonti di energia future?
Rate this item
(0 votes)

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

Currencies
Thu, Feb 22, 2018, 4:35PM UTC
NamePriceChange% Change
EUR/USDJSN_PAGEBUILDER_MARKET_ERROR_SYMBOL
USD/JPYJSN_PAGEBUILDER_MARKET_ERROR_SYMBOL
GBP/USDJSN_PAGEBUILDER_MARKET_ERROR_SYMBOL

Chi è online

Abbiamo 627 visitatori e 4 utenti online

  • 0yoo67uicweogk1
  • 54abo3qfr03qfah
  • mew76y5mrms1bk

Login

Newsletter

Newsletter

Potenziato da by JoomlaShine

Contattaci (2)

Contact Form

Form used in home page for demo purpose

Potenziato da by JoomlaShine
Vai all'inizio della pagina