“FOSSILE E NUCLEARE A BRACCETTO NEL REGOLAMENTO DEL MITE (Ministero per la Transizione Ecologica). NON CAMBIANO MAI!” MASSIMO SCALIA, PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE SCIENTIFICA SUL DECOMMISSIONING:

Scalia: Sito nucleare? Perché tanta fretta? | Giornalemio.it

“È nota l’esibita, a più riprese, passione del Ministro Cingolani per il CCS (Carbon Capture & Storage), che infatti trova la sua ‘santificazione’ al punto e) dell’art. 13 del Regolamento del MITE, ma con l’art. 5 si compie un salto all’indietro di oltre quarant’anni, un tuffo nella giovinezza se non si rabbrividisse davanti ai fantasmi del passato. Perché, a proposito del Dipartimento Energia, il testo recita:

Il Dipartimento esercita, nelle materie di spettanza del Ministero, le competenze in materia di: mercati energetici; efficienza energetica e energie rinnovabili; impieghi pacifici dell’energia nucleare.’

Il MITE procede come un carro armato, incurante che l’inserimento del nucleare nella tassonomia green della UE sia oggetto discusso e a tutt’oggi non approvato. Soprattutto, incurante del fatto che il ‘popolo sovrano’ abbia detto NO all’energia nucleare per ben due volte sull’arco di un quarto di secolo.

Mentre è chiara la forte propensione del Ministro a soddisfare i piani dell’ENI, più oscura è invece la nature di questo flirt con l’energia atomica.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *