30 aprile – Roma – WILPF Italia – Diritto alla pace e diritto ad un ambiente sano per una economia di pace

WILPF Italia      

in collaborazione con:   Accademia Kronos         e       Il Sole di Parigi

Diritto alla Pace e Diritto ad un Ambiente sano

per una Economia di Pace

Roma, martedì 30 Aprile 2019

CESV, Via Liberiana n.17

Accreditamento ore 9,30

Ore 10,00: Introduzione di GIOVANNA PAGANI,  WILPF Italia

Ore 10,10: Prima sessione

MONICA DI SISTO, Fairwatch: Modificare le regole globali  dell’economia per  una società più sostenibile GABRIELLA CHIELLINO,  Acea:  Ruolo delle imprese green nell’ottica di una economia circolare

ROSSANA DE SIMONE,  Peacelink:  Riconversione delle industrie per la guerra:  il lato oscuro della trasformazione digitale nella difesa

EDO RONCHI,  Fondazione Sviluppo sostenibile, ex Ministro Ambiente :  Green economy, una risorsa per l’occupazione.

Ore 11,00 Tavola rotonda sul tema: Nuove strategie istituzionali e aziendali per una giusta transizione 

Modera OLIVIERO SORBINI, Accademia Kronos

Partecipano:

LAURA GRECO,  Associazione A SUD

ANTONIA SANI,  WILPF Italia

GRAZIA FRANCESCATO, attivista ambientalista già Presidente di WWF Italia e Verdi

e i relatori precedentemente intervenuti.

Ore 11,45 Coffee break

Ore 12,00: Seconda sessione

LIVIA POMODORO,  Milan Center for Food Law and Policy  e socia onoraria WILPF Italia

lettura del messaggio  

MARIA MARANÒ, Lega Ambiente: Giusta transizione verso l’economia circolare e di pace

ALFONSO NAVARRA, Gruppo di lavoro di Economia Verde di SI-Amo la Terra: Un green new deal europeo per i diritti dell’umanità alla sopravvivenza ed alla pace

GIANNI MATTIOLI,  Unesco,  ex Ministro Ambiente: L’asse strategico dell’educazione per la pace e l’ambiente

Ore 12,45 Tavola rotonda sul tema: il rapporto fra i movimenti pacifisti e i movimenti ambientalisti

Modera  MARCO GISOTTI, Giornalista ambientalista

Partecipano:

OLIVIERO SORBINI,  Accademia Kronos

VITTORIO BARDI, coordinamento Coalizione Clima

GIOVANNA PAGANI ,  WILPF Italia

 e i relatori precedentemente intervenuti.

Ore 13,30: conclusione del lavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *